Ricette

Maximilian I è lo spumante adatto ad ogni occasione, dall'aperitivo ad una romantica cenetta di pesce.
In questa sezione, realizzata in collaborazione con il food blog Mangia Bevi Godi troverai molte ricette sfiziose e facili da realizzare.
Vino e cibo non sono mai stati così semplici da abbinare!

Bruschette con philadelphia, rucola e salmone
Filetto di persico in crosta di zucchine
Spaghetti allo sgombro e limone
Fagottini di bresaola con noci e caprino
Straccetti di pollo ai peperoni
Fusilli al broccolo romanesco e sgombro
Spaghetti alle vongole e bottarga
Torta salata alla zucca e gorgonzola
Crostini con mozzarella di bufala, gamberetti e pomodorini
Risotto alla zucca e gamberetti
Linguine alle seppie e peperoni
Sfogliatine alla caprese rivisitata

Bruschette con philadelphia, rucola e salmone

SCARICA E STAMPA LA RICETTA

Le bruschette con formaggio spalmabile, rucola e salmone sono il finger food perfetto per accompagnare un aperitivo. Si preparano in pochi minuti e sono sfiziosissime.

Ingredienti:

  •         2-3 fette di panecasereccio
  •         120 g formaggiospalmabile
  •         100 g salmoneaffumicato
  •         1 limone nontrattato
  •         rucola q.b.
  •         pepe q.b.

Procedimento:

  •          Tagliare a metà le fette di pane casereccio e farle tostare in forno (con funzione grill) 2-3 minuti perlato.
  •          Grattugiare e mettere da parte la buccia di un limone nontrattato.
  •          Spalmare le fette di pane tostato con il formaggiospalmabile.
  •          Distribuire un letto di foglie di rucola sopra il formaggiospalmabile.
  •          Coprire le bruschette con le fettine di salmoneaffumicato.
  •          Cospargere il salmone affumicato con una macinata di pepe, qualche gocciadi succo di limone e con la buccia di limone precedentementegrattugiata.
  •          Servire le bruschette insieme ad un calice di MaximilianI.

 

Filetto di persico in crosta di zucchine

SCARICA E STAMPA LA RICETTA 

Il filetto di persico in crosta di zucchine è un secondo di pesce sfizioso ed economico. La panatura croccante e la mancanza di lische fanno apprezzare questo piatto anche da coloro che solitamente non consumano pesce.

 

Ingredienti:

  • ·        1 filetto di persico (circa 500g)
  •          2 zucchine (di piccole/mediedimensioni)
  •          40-50 g lardoaffettato
  •          3-4 cucchiaiparmigiano
  •          3-4 cucchiaipangrattato
  •          2 cucchiaiprezzemolo
  •          1 spicchioaglio
  •          olio extravergine di olivaq.b.

 

 

Procedimento:

  •          Grattugiare le zucchine con una grattugia a forilarghi.
  •          Trasferire in una ciotola le zucchine grattugiate, il parmigiano, il pangrattato, il prezzemolo e uno spicchio d’aglio (preventivamente spremuto). Versare un po’ diolio extravergine di                     oliva e mescolare il tutto fino ad ottenere un composto piuttosto omogeneo ecompatto.
  •          Disporre il filetto di persico in una teglia ricoperta di carta da forno e stendervisopra le fettine dilardo.
  •          Ricoprire il filetto con il composto di zucchine e pressare accuratamente con lemani per farlo aderire il piùpossibile.
  •          Infornare in forno statico preriscaldato a 200 °C per circa 30 minuti. Gli ultimiminuti di cottura utilizzare la funzione grill del forno per far dorare lapanatura.
  •          Sfornare eservire.

Note:

Il lardo, oltre a rendere la pietanza più saporita, aiuterà a mantenere succulente le carni del persico (anche se si dovesse per errore oltrepassare il giusto tempo di cottura).

Spaghetti allo sgombro e limone

SCARICA E STAMPA LA RICETTA

Gli spaghetti allo sgombro e limone sono un primo piatto semplicissimo da preparare e dal sapore davvero sfizioso. 

Ingredienti:

  •         200 gspaghetti
  •         1 scatola sgombro grigliatosott’olio
  •         1 limone nontrattato
  •         1 spicchiod’aglio
  •         olio extravergine di olivaq.b.
  •         saleq.b.

 

Procedimento:

  •       Portare a bollore una pentola d’acqua salata e immergervi gli spaghetti. Cuocere la pasta nell’acqua bollente per metà del tempo di cottura.
  •       Grattugiare la buccia di un limone non trattato. Tagliare quindi a metà illimone.
  •       Soffriggere in una padella uno spicchio d’aglio tagliato a metà per un paio diminuti. Aggiungere metà dello sgombro grigliato sott’olio (l’altra metà si utilizzerà per decorare i piatti) e il succo di mezzo limone.
  •       Trasferire gli spaghetti nella padella con il sugo di sgombro e limone e continuarela cottura come se fosse un risotto (aggiungendo acqua bollente di tanto intanto).
  •       Al termine della cottura degli spaghetti aggiungere qualche pizzico della bucciadi limone emescolare.
  •       Trasferire gli spaghetti nei piatti e decorare con lo sgombro precedentementemesso daparte.

 

Note:

Alcune sottilissime striscioline di buccia di limone tagliate prima con il pelapatate e successivamente con il coltello renderanno l’impiattamento più scenografico.

Fagottini di bresaola con noci e caprino

SCARICA E STAMPA LA RICETTA

I fagottini di bresaola con noci e caprino sono finger food belli da vedere e molto semplicida preparare.

 

Ingredienti:

  •          6 fette di bresaola
  •          1caprino
  •          6noci
  •          erba cipollinaq.b.

 

Procedimento:

  •          Stendere in un piatto le fette dibresaola.
  •          Farcire ogni fetta di bresaola con un cucchiaino di caprino e unanoce.
  •          Formare dei fagottini e chiuderli annodando una foglia di erbacipollina.
  •          Strappare le estremità in eccesso dell’erba cipollina e servire insieme ad un calicedi Blanc de Blancs servitofreddo.

 

Note: utilizzare fette di bresaola non troppo sottili, in caso contrario tenderanno a rompersi.

Straccetti di pollo ai peperoni

SCARICA E STAMPA LA RICETTA

Gli straccetti di pollo ai peperoni sono un secondo piatto di carne semplice e veloce da preparare. L’ideale per una cena sfiziosa pronta in poco tempo.

Ingredienti

400 g petto di pollo a fette 2 peperoni rossi

1 spicchio aglio sale q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

Procedimento

  1.     Pulire i peperoni e tagliarli a listarellesottili.
  2.     Soffriggere uno spicchio d’aglio tagliato a metà in una padella. Aggiungere quindii peperoni e cuocere a fiamma moderata per circa 10minuti.
  3.     Rimuovere i peperoni (unitamente all’aglio) dalla padella e trasferire il tutto inun frullatore. Frullare fino ad ottenere un composto piuttostoliquido.
  4.    Tagliare le fettine di petto di pollo in striscioline di circa mezzo centimetro di spessore.
  5.     Cuocere (a fiamma viva per circa 15 minuti) gli straccetti di pollo nella stessapadella dove erano stati cotti ipeperoni.
  6.     Non appena il pollo è cotto aggiungere i peperoni frullati e continuare la cottura finoa che la crema non avrà raggiunto la densitàdesiderata.
  7.     Impiattare eservire.

Fusilli al broccolo romanesco e sgombro

SCARICA E STAMPA LA RICETTA

I fusilli al broccolo romanesco e sgombro sono un primo piatto di pesce molto semplice e colorato. Il sugo di broccolo, cremoso e avvolgente, si accompagna alla perfezione col gusto deciso dello sgombro in uno straordinario matrimonio di sapori.

Ingredienti

200 g fusilli

4 filetti di sgombro fresco (di piccole dimensioni)

1 broccolo romanesco

5/6 pomodorinidatterino

saleq.b.

olio extravergine di oliva q.b.

 

Procedimento

  1.       Lavare accuratamente il broccolo romanesco e tagliarlo a pezzi. Lavare anchei pomodorini datterino e tagliarli aquarti.
  2.       Portare a bollore una pentola d’acqua salata. Immergere il broccolo romanescoa pezzi e bollirlo per 9-10minuti.
  3.       Rimuovere i ciuffi di broccolo romano dall’acqua bollente e metterli da parte. Al loro posto, immergere la pasta (che andrà cotta secondo il tempo di cottura riportatonella confezione).
  4.       Tagliare i filetti di sgombro a pezzi e cuocerli 5 minuti in una padella ben calda (cuocere per primo il lato della pelle). Rimuovere quindi lo sgombro dalla padellae mettere daparte.
  5.       Frullare il broccolo romanesco precedentemente lessato avendo cura diconservarne qualche ciuffo per decorare il piatto. NB: se la crema dovesse apparire troppo densa aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura dellapasta.
  6.       Trasferire la crema di broccolo nella padella dove è stato cotto lo sgombro. Aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura, sale e un filo d’olio extraverginedi oliva. Mescolare il sugo e tenerlo caldo fino al termine della cottura dellapasta.
  7.       Scolare la pasta e trasferirla nella padella insieme alla crema di broccoloromanesco. Spadellare qualche istante la pasta per unirla alsugo.
  8.       Trasferire la pasta nei piatti e aggiungere lo sgombro precedentemente messoda parte e qualche spicchio di pomodorino datterino (per dare colore alpiatto).

 

Note

In questa ricetta (per due persone) sono stati utilizzati due piccoli sgombri lunghi circa 15-20 centimetri opportunamente sfilettati. Nel caso si utilizzino pesci di dimensioni maggiori è sufficiente utilizzare un unico sgombro. Lo sgombro è un pesce economico e salutare (è ricchissimo di Omega-3). Le sue carni sono tuttavia piuttosto deperibili e vanno pertanto consumate quando il pesce è ancora fresco.

 

Spaghetti alle vongole e bottarga

scarica e stampa la ricetta 

Gli spaghetti alle vongole e bottarga sono un primo piatto di pesce raffinato e saporito. Una ricetta perfetta per un pranzo importante o per una cenetta romantica.

 

Ingredienti:

200 g spaghetti

500 g vongole (preventivamente fatte spurgare)

40-50 g bottarga di muggine (preferibilmente non grattugiata)

1 spicchio aglio

2/3 cucchiai prezzemolotritato

olio extravergine di olivaq.b.

 

Procedimento:

  1.       Portare a bollore una pentola d’acqua non salata e immergervi gli spaghetti.Cuocere la pasta nella pentola con l’acqua per circa metà del tempo di cottura indicato nella confezione.
  2.       Soffriggere uno spicchio d’aglio in una capiente padella per 2-3 minuti. Aggiungerele vongole, coprire la padella e cuocerle a fiamma viva per circa 3 minuti fino a che non si saranno aperte. Spegnere il fuoco e trasferire le vongole in una ciotola che dovrà essere coperta immediatamente (per evitare che i molluschi sisecchino).
  3.       Grattugiare la bottarga di muggine fino ad ottenere 2-3 cucchiai di uovagrattugiate. Affettare qualche scaglia dalla baffa di bottarga rimasta da utilizzarsi per decorare i piatti.
  4.       Trascorso metà del tempo di cottura, trasferire gli spaghetti nella padella con il “brodo” rilasciato dalle vongole e continuare a cuocerli per il tempo rimanentecome se fosse un risotto (ovvero aggiungendo mestoli di acqua di cottura albisogno).
  5.       Non appena gli spaghetti saranno cotti, aggiungere qualche cucchiaio diprezzemolo tritato e metà della bottarga precedentemente grattugiata. Saltare la pasta in padella qualche istante per amalgamare gliingredienti.
  6.       Impiattare gli spaghetti e aggiungere le vongole che erano state messe daparte. Decorare ogni piatto con le scaglie di bottarga precedentemente affettate e cospargere con la bottarga grattugiatarimasta.

Torta salata alla zucca e gorgonzola

scarica e stampa la ricetta 

 

Ingredienti: 

1 foglio di pasta sfoglia rotonda

600 g zucca (tagliata a cubetti)

1 porro

100 g gorgonzola sale q.b.

noce moscata q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

 

Procedimento:

  1.       Tritare finemente il porro e farlo soffriggere con poco olio extravergine di oliva inuna padella per qualcheminuto.
  2.       Aggiungere la zucca al soffritto e cuocere per circa 10-15 minuti fino a che non si rompe facilmente con una forchetta. Salare e aggiungere noce moscata apiacere.
  3.       Schiacciare la zucca e il porro con una forchetta fino ad ottenere uncomposto facilmente“spalmabile”.
  4.       Tagliare a cubetti il gorgonzola.
  5.       Stendere un rotolo di pasta sfoglia e forare la base con una forchetta. Trasferireil rotolo in uno stampo da crostata. Stendere il composto di zucca e porro sopra la pastasfoglia.
  6.       Cospargere con il gorgonzola tagliato a cubetti e infornare in forno statico preriscaldato a 200 °C per circa 20-25 minuti fino ad avvenuta doratura dellatorta salata.
  7.       Sfornare eservire.

Crostini con mozzarella di bufala, gamberetti e pomodorini

Scarica e stampa la ricetta

I crostini con mozzarella, gamberetti e pomodorini sono sfiziosi e molto veloci da preparare. Sono perfetti per l’aperitivo ma si prestano bene anche per essere serviti come antipasto.

 

Ingredienti 

1 baguette

ca. 20 gamberetti surgelati

ca. 5-10 pomodorini datterino

1 mozzarella di bufala

3 cucchiai prezzemolo tritato 1/2 spicchio aglio

olio extravergine di oliva q.b.

 

Procedimento

  1.       Tagliare una baguette a fette spesse circa due centimetri. Tostare le fette in forno con funzione grill per circa 2-4 minuti fino a che iniziano adorarsi.
  2.       Portare a bollore mezzo litro d’acqua ed immergervi i gamberetti ancorasurgelati. Lasciarli immersi per circa 3-4 minuti, quindi scolarli e metterli daparte.
  3.       Preparare un’emulsione a base di olio extravergine di oliva, prezzemolo tritatoe mezzo spicchio d’agliospremuto.
  4.       Tagliare a fette (spesse circa mezzo centimetro) la mozzarella e i pomodorini datterino.
  5.       Assemblare i crostini disponendo, sopra ogni fetta di pane tostato, la mozzarella,i gamberetti e ipomodorini.
  6.       Cospargere i crostini con qualche goccia dell’emulsione di aglio, olio eprezzemolo.

Risotto alla zucca e gamberetti

Scarica e stampa la ricetta

Il risotto alla zucca e gamberetti è un primo piatto di pesce dai colori tipicamente autunnali. La dolcezza della zucca si sposa alla perfezione con il gusto dei gamberetti rendendo il piatto davvero delizioso.

 

Ingredienti

200 griso

200 g gamberettisurgelati

200 g zucca tagliata a piccolicubetti

2 spicchi di aglio

2-3 cucchiai di prezzemolotritato

40 gparmigiano

750 mlbrodo

mezzo bicchiere vinobianco

olio extravergine di olivaq.b.

 

 

Procedimento

  1.       Preparare un’emulsione con 2-3 cucchiai di prezzemolo tritato, un piccolospicchio d’aglio spremuto e abbondante olio extravergine di oliva di buona qualità. Nel frattempo, portare a bollore circa 750 ml di brodo in unpentolino.
  2.       In una casseruola, soffriggere per qualche minuto uno spicchio d’aglio tagliatoa metà con poco olio extravergine dioliva.
  3.       Rimuovere l’aglio dal soffritto e aggiungere i gamberetti ancora surgelati. Cuocere a fiamma viva per circa 5 minuti. Togliere quindi i gamberetti dalla pentola e metterli da parte avendo cura di coprirli per non farliseccare.
  4.       Aggiungere il riso, nella casseruola dove sono stati cotti i gamberetti, etostarlo qualche istante. Sfumare con mezzo bicchiere di vinobianco.
  5.       Aggiungere la zucca tagliata a piccoli cubetti ed una quantità di brodo sufficientea coprire il riso. Continuare la cottura aggiungendo brodo al bisogno in funzione di quanto il riso neassorbe.
  6.       Due minuti prima del termine del tempo di cottura del risotto spegnere ilfuoco, aggiungere il parmigiano e mantecare mescolandoenergicamente.
  7.       Unire i gamberetti al risotto e aggiungere qualche cucchiaio dell’emulsione diaglio, olio e prezzemolo precedentemente preparata. Mescolare per amalgamare la preparazione, impiattare eservire.

 

Note

  •         E’ preferibile non cuocere i gamberetti surgelati per più di 5 minuti, in casocontrario tenderanno a diventaregommosi.

Linguine alle seppie e peperoni

Scarica e stampa la ricetta

Le linguine alle seppie e peperoni sono un primo piatto di pesce colorato e sfizioso. Una ricetta semplice e veloce perfetta per chi ha i minuti contati.

Ingredienti

  • 200 g linguine
  • 5 seppie decongelate
  • 1 peperone rosso
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 2-3 cucchiai prezzemolo tritato
  • 1 spicchio aglio
  • sale q.b.

Procedimento

  1. Pulire le seppie, eliminare il rostro e tagliarle a striscioline sottili.
  2. Tagliare a listarelle un peperone rosso.
  3. Portare a bollore una pentola d’acqua salata ed immergervi la pasta.
  4. Cuocere in una padella a fiamma viva (con un filo d’olio) le seppie per circa 3-4 minuti. Quindi rimuoverle e metterle da parte.
  5. Nella stessa padella dove sono state cotte le seppie soffriggere uno spicchio d’aglio. Aggiungere il peperone a listarelle e cuocere per qualche minuto. Frullare il tutto con un frullatore a immersione. Continuare quindi la cottura a fuoco basso aggiungendo di tanto in tanto qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
  6. Un minuto prima di scolare la pasta aggiungere al sugo di peperoni le seppie precedentemente messe da parte, qualche cucchiaio di prezzemolo tritato e un filo d’olio extravergine di oliva.
  7. Scolare la pasta e saltarla un minuto insieme al sugo per amalgamare gli ingredienti.
  8. Impiattare e servire.

Note

  • Alcune persone potrebbero trovare fastidiosa la presenza di frammenti della buccia del peperone nel sugo. Per ovviare al problema è sufficiente arrostire il peperone intero in forno e spellarlo prima di utilizzarlo nella preparazione del sugo.
  • Le seppie vanno cotte molto brevemente altrimenti tendono a diventare dure e/o gommose.

Sfogliatine alla caprese rivisitata

Scarica e stampa la ricetta

Le sfogliatine alla caprese rivisitata sono un antipasto a base di pasta sfoglia con pomodorini, mozzarella e basilico. Si tratta di un piatto semplice e veloce da preparare che si ispira alla celebre caprese tipica della tradizione campana.


Ingredienti

  • 1 rotolo pasta sfoglia rettangolare
  • 150 g mozzarella
  • 150 g pomodori datterino
  • 9 foglie basilico
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • origano q.b.


Procedimento

  1. Tagliare i pomodori datterino in quarti.
  2. Tagliare la mozzarella a cubetti, quindi trasferirla in un colino a sgocciolare.
  3. Tagliare il rotolo di pasta sfoglia rettangolare in 9 parti e praticare dei fori con una forchetta su ciascun rettangolo ottenuto.
  4. Distribuire gli spicchi di datterino sopra i rettangoli di sfoglia, cospargere con origano e con un filo d’olio. Infornare in forno statico preriscaldato a circa 200 °C per circa 15-20 minuti (fino a che la pasta sfoglia non inizia a dorarsi).
  5. Sfornare i rettangoli di sfoglia con i pomodorini e aggiungere a crudo i cubetti di mozzarella precedentemente messi da parte.
  6. Guarnire ciascuna sfogliatina con una foglia di basilico.


Note

E’ preferibile utilizzare pomodorini della varietà datterino perché, rilasciando meno acqua, non vanno ad inumidire la pasta sfoglia.